Rassegna Stampa

Avvio procedimento per la revoca, anche consensuale, e la reimmissione del servizio idrico integrato a favore del Comune di Cotronei.

  • Stampa
Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

Premesso:

che gli “Ambiti Territoriali Ottimali” ATO, con legge regionale n. 34 del 29.12.2010, art. 47, sono stati soppressi;

che la provincia di Crotone, coincideva con l’ATO n. 3 regionale e che lo stesso dall’anno 2007 ha   chiesto a tutti i comuni di conferire in un’unica società di gestione denominata SoaKro, il servizio idrico integrato;

che solo alcuni dei comuni della stessa provincia - ATO 3 hanno ceduto il servizio idrico integrato alla citata società;

che il comune di Cotronei dall’01.01.2008 ha consegnato tutte le infrastrutture del Servizio Idrico Integrato alla società Soakro s.p.a.;

che numerose sono le note di diffida, tutte conservate in atti, che questo ente è stato più volte costretto ad inviare alla società SoaKro s.p.a. per sollecitare anche semplici e prevedibili interventi sul servizio idrico integrato, che hanno e che continuano a provocare disagi alla comunità ed inconvenienti  igienico sanitarie rilevanti;

che a giustificazione dei disservizi elencati e sollecitati nelle diffide, la società Soakro s.p.a. ha sempre e puntualmente addotto a giustificazione degli stessi la difficile situazione economico finanziaria in cui la stessa versa;

che in diversi casi tale condizione ha provocato il perdurare nel tempo dei predetti disservizi e cosa assai più grave, degli inconvenienti igienico sanitari, che invece, per loro natura, andrebbero eliminati nell’immediatezza;

che, sicuramente,  la cattiva gestione degli impianti di depurazione ubicati in questo comune, è frutto della precaria situazione economica della So.A.Kro., che impedisce una efficiente organizzazione della gestione societaria;

che, gli impianti versano in una situazione di funzionamento parziale con preoccupazione sia per l’efficienza di funzionamento che per la sicurezza degli stessi a causa della carenza di manutenzione e di interventi di miglioramento qualitativo;

che per far fronte a quest’ultima situazione, all’inizio del periodo estivo, il personale dell’ufficio tecnico comunale ha prestato la propria collaborazione alla stessa società SoaKro, al fine di procedere alla messa in esercizio dell’impianto di depurazione in località Trepidò;

che, nonostante ciò, lo stesso ad oggi necessita di seri ed urgenti interventi che la società Soakro non è in condizioni di effettuare;

che la sola azione intrapresa dalla società SoaKro, mirata alla risoluzione della problematica dei depuratori è l’aver presentato una scheda-progetto presso la Regione Calabria, finalizzata all’ottenimento di un finanziamento;

che, rimanendo così la situazione tutto lascia intendere che l’intervento necessario sugli impianti di depurazione avverrà non prima di un anno;

Rilevato che negli ultimi giorni, in aggiunta alla difficile situazione di gestione del sistema idrico integrato, è stata effettuata una riduzione forzata da parte della società So.Ri.Cal. S.p.A. delle portate di approvvigionamento idrico nel Comune di Cotronei, con serie conseguente per l’igiene e la salute pubblica dei cittadini;

Dato atto che il comportamento della società So.Ri.Cal., peraltro comunicato con anticipo alla stessa società SoaKro, è motivato anch’esso dalla vertenza economica in atto, in quanto la SoaKro  risulta debitrice di circa 15 milioni di Euro nei confronti della Società So.Ri.Cal. e che nonostante la sottoscrizione di  un piano di rientro del debito, lo stesso viene disatteso;

Considerato che dalla situazione descritta emerge chiaramente che gli inadempimenti della So.A.Kro., anche verso terzi, producono l’inefficienza del servizio reso ai cittadini che, peraltro, versano le somme dovute per il servizio idrico integrato, oltre a produrre una ricaduta in termini di limitazioni nella disponibilità della risorsa idrica;

Rilevato altresì che non viene rimborsato al Comune di Cotronei l’importo delle rate dei mutui, successivamente all’anno 2008, contratti dallo scrivente ente per agli interventi sul sistema idrico integrato;

Tutto ciò premesso e considerato, con la presente si

COMUNICA 

Per le ragioni sopra esposte, l’avvio del procedimento, ai sensi del legge 241/90 e ss.mm.ii., per la rescissione, nella parte relativa al Comune di Cotronei

-          della convenzione stipulata il 21.03.2007, fra il cessato Ambito ATO Calabria 3 - Crotone e la società Soakro s.p.a., relativo all’affidamento del servizio idrico integrato;

-          dalla convenzione stipulata il 14.05.2008 per la disciplina, nella fase transitoria di gestione del Servizio Idrico Integrato, dei rapporti tra il Comune di Cotronei e la Soakro SPA;

-          di ogni e qualsiasi altro atto connesso e conseguente.

 SI COMUNICA ALTRESI’

L’intenzione e la disponibilità da parte di questo ente ad addivenire ad una rescissione consensuale della convenzione di cui sopra, dando fin da subito la disponibilità all’avvio di un tavolo tecnico per la definizione delle condizioni.

Cotronei lì 14.11.2012

                

IL RESPONSABILE DEL SETTORE                                                     Il SINDACO

                 Ing. Antonio Urso                                                           Dr. Nicola Belcastro