Rassegna Stampa

L'augurio di buon anno scolastico 2016/17 dell'assessore Isabella Madia.

Valutazione attuale:  / 15
ScarsoOttimo 

 Ai Dirigenti Scolastici

Agli Insegnanti

Al personale non docente

Agli alunni

in occasione dell’inizio delle attività didattiche desidero  rivolgere a tutti un sentito e cordiale augurio di buon lavoro.

Un augurio particolare va ai più piccini, che si affacciano a questa nuova esperienza dell’ingresso nella scuola dell’infanzia o in quella primaria con la curiosità, l’emozione e la spensieratezza proprie dei loro anni; cari bambini, abbiate il coraggio di volare e di osare, siate protagonisti delle avventure del sapere e vedrete che la scuola sarà più bella se imparerete a vedere e non soltanto a guardare, a sentire non solo con le vostre orecchie ma con il vostro cuore; poi ai più grandi che hanno terminato o sono in procinto di terminare un percorso scolastico e stanno per iniziarne un altro ed infine a coloro che, quasi alla fine del loro ciclo di studi, si trovano alla soglia degli studi universitari o stanno per entrare nel mondo del lavoro.

Un augurio a tutti voi, cari studenti, affinché grazie all’impegno scolastico possiate scoprire nuovi mondi che vi permettano di rivalutare il senso della memoria, dell’identità, dell’appartenenza, della solidarietà, dell’interesse generale e comune, dei diritti e dei doveri.

E quando li scoprirete, assaporerete meglio il gusto della vita.

Oggi di nuovo ai nastri di partenza, fra tante emozioni ed alcune paure, per voi difficili da descrivere, ma che rappresentano la parte più bella della vostra vita e che sono motivo di grande nostalgia per noi adulti. Fate in modo che questo periodo, questo tempo sia usato bene. Lasciatevi coinvolgere dal gusto dell'interesse della conoscenza, partecipando con interesse ed entusiasmo alla vita scolastica, date alla scuola la giusta importanza, perchè sarà lì che avverrà la vostra crescita umana, culturale e sociale.

La Scuola è la culla delle vostre e delle nostre aspirazioni. Ogni progetto parte da lì: dal fermento inarrestabile della cultura che unisce e fortifica.

Lo studio vi renda liberi, e vi apra le strade dell’avvenire affinché quello che voi desiderate divenga realtà concreta e bellissima.

Studiate e leggete, crescete e diventate esempi per i vostri compagni di viaggio e per le future generazioni che vi seguiranno. L’applicazione e la dedizione, pilastri imprescindibili del progresso sociale ed umano, siano la vostra guida costante.

Studiate e sognate, affinché i desideri vostri possano diventare il futuro del nostro territorio, della nostra Calabria, e dell’intera nostra Nazione.

Con questi pensieri e queste certezze vi consegno l’augurio di buon lavoro, appassionato, impegnato e cooperativo, affinché questo nuovo anno scolastico che inizia oggi sia l’ennesimo mattone del nostro edificio sociale e culturale lanciato verso il progresso.

Cari Dirigenti, Insegnanti, il mio pensiero va anche a ciascuno di Voi e a tutti coloro che lavorano nel mondo della Scuola, ponendo al servizio degli altri la propria professionalità e competenza. E con ammirazione e gratitudine auguro anche a Voi di vivere il nuovo anno scolastico con serenità e soddisfazione: quella che deriva dalla consapevolezza che formare l’uomo è il più straordinario e affascinante dei compiti.

Un augurio ai genitori, alle famiglie affinché sappiano affiancare la loro presenza e la loro insostituibile opera educativa alle attività scolastiche collaborando con la scuola e partecipando in maniera attiva ai processi formativi.

E noi, come Amministrazione comunale, vogliamo confermare il nostro impegno a tenere alta l’attenzione sul mondo della scuola, a fare quanto possibile per garantire una scuola di qualità che guardi alla crescita dei ragazzi e all’innovazione.

Insieme, ognuno per le proprie competenze, sapremo collaborare, pienamente consapevoli dell'importanza e della responsabilità del compito e della "missione" a cui con l'operato tutti siamo chiamati: formare i futuri cittadini, uomini e donne creativi e liberi, che siano capaci di affrontare lealmente domani tutte le sfide quotidiane della vita.

 

Impara come se dovessi vivere per sempre” (Gandhi) 

 

L' Assessore alla Pubblica Istruzione

Isabella Madia