Rassegna Stampa

Strutture socio sanitarie assistenziali, il grazie del Sindaco

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Un ringraziamento sincero, che va oltre le formalità, ma anche l’invito a mantenere per questa nuova fase  un atteggiamento responsabile e consapevole, al fine di non vanificare l’ottimo risultato colto nell’imperversare dell’emergenza. Il sindaco di Cotronei, Nicola Belcastro, in una lettera inviata agli amministratori delle strutture socio sanitarie e assistenziali della cittadina, evidenzia le grandi capacità gestionali ed operative di tutto il personale delle strutture in questione. <Un compito svolto in maniera impeccabile – scrive Belcastro – con dedizione e spirito di abnegazione, non può che meritare la riconoscenza di questa Amministrazione e di tutta la comunità di Cotronei >.  <Nonostante in tutto il territorio nazionale le strutture che ospitano persone in condizioni di fragilità siano passate alla cronaca per una gestione “ambigua” dell’emergenza, a volte trasformandosi in veri e propri focolai epidemici, le strutture della nostra cittadina si sono distinte, dimostrando ottime capacità nell’applicazione di tutte le misure di prevenzione e contenimento necessarie, riuscendo a mantenere, ad oggi, il livello zero dei contagi nel nostro comune>. Richiamando gli sforzi posti in essere fino a questo momento, ma anche la collaborazione da sempre dimostrata, il sindaco invita i destinatari della lettera a non abbassare la guardia, e a continuare pedissequamente a osservare le misure di contenimento anti contagio. Belcastro fa riferimento, in particolare, all’esigenza di continuare a limitare l’accesso di parenti e visitatori nelle strutture di ospitalità a lungo degenza. <Come certamente ricorderete – rileva il sindaco -  a margine della prima riunione operativa per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, tenutasi presso la sala delle Conferenze il 24 Febbraio u.s., ho emesso una apposita ordinanza sindacale, la n. 2 del 25 febbraio 2020, dove invitavo ad evitare le visite ai pazienti ospitati presso le strutture socio-assistenziali e sanitarie presenti sul territorio comunale, soprattutto se provenienti dalle regioni del Nord, ed i Direttori Sanitari delle medesime strutture a voler definire un opportuno percorso e protocollo igienico per le visite ai pazienti. Quanto sopra, per come indicato nell’ordinanza, è ancora vigente nel nostro comune. Posso immaginare quanto sia difficile tenere lontano i Vostri ospiti dai loro affetti più cari, ma è necessario, ancora, tenere alta l’allerta, al fine di tutelare le fasce più deboli della nostra popolazione, oltre che gli operatori impegnati nella cura straordinaria e amorevole di queste persone>. <Per quanto difficile, siamo tutti ancora chiamati a mantenere un atteggiamento responsabile e consapevole, al fine di non vanificare l’ottimo risultato raggiunto>.<Tanto è stato fatto – conclude Belcastro - e se ad oggi possiamo vantarci di aver gestito l’emergenza  con professionalità e sacrificio, è anche e soprattutto merito Vostro e del personale operante nelle strutture da Voi gestite a cui Vi chiedo di voler estendere la presente nota>.